Come Guadagnare con Google AdSense nel 2021


Benvenuto!
Ciao, sono Rosario Sancetta, Product Expert di Google AdSense Italia e ti do' il benvenuto in questo corso per padroneggiare AdSense e Guadagnare online grazie a questo favoloso programma pubblicitario di Google. Per iniziare questo strabiliante viaggio dobbiamo fare il primo passo verso AdSense per capire di preciso di cosa stiamo parlando, ma intanto ecco l'indice è quello che imparerai:

Che cos'è Google AdSense?
Google AdSense - Quale argomento scegliere?
Google AdSense - Cosa si intende per click e come funziona?
Google AdSense - Che cos'è il CPC?
Google AdSense - Cosa si intende per impressions?
Google AdSense - Che cosa sono le entrate stimate?
Google Adsense - Google Publisher Toolbar e App per Android e iOS
Google AdSense - Annunci Illustrati VS Annunci Testuali
Google AdSense - Canali Personalizzati
Google AdSense - Bloccare gli Url degli Inserzionisti

Google AdSense - Suggerimenti per migliorare il tuo sito o il tuo blog
Google AdSense - Click invalidi
Google Adsense - Come mostrare le unità nascoste o non attive
Google AdSense - Aumentare i Guadagni con le Categorie Generali
Google AdSense - Come Aumentare i Guadagni con le Categorie Sensibili
Google AdSense - Come vedere le reti pubblicitarie
Google AdSense - Proprietà e Pubblicazione degli annunci
Google AdSense - Verifica Annunci, Scorciatoie da Tastiera
Google AdSense - Centro Norme e schede dei punteggi
Google AdSense - Esportare i rapporti in CSV
Google AdSense - Rapporti su Piattaforma

Consulenza AdSense

Quanto si Può Guadagnare con Google AdSense?

Google AdSense - Una Storia da Raccontare

Il corso di Google AdSense GRATUITO più Completo d'Italia
Google AdSense - Come Trovare la Nicchia più redditizia
Google AdSense Come Scegliere la Nicchia Redditizia?
Google ADS
Google ADS - Strumenti di Pianificazione delle Parole Chiavi
Google AdSense - Come Aprire un Sito Web per Guadagnare Veramente
Google AdSense - Seduci gli Inserzionisti

Consulenza AdSense


Che cos'è Google AdSense?
AdSense è il programma pubblicitario di Google che ti permette di guadagnare attraverso il tuo sito web con la semplice esposizione di banner e annunci testuali. Quando un utente clicca sui banner esposti nel tuo sito tu guadagni.

Funziona così...
... Gli inserzionisti di Google attraverso il programma pubblicitario Google ADS (ex ADS) creano gli annunci pubblicitari. Questi annunci verranno visti nel motore di ricerca di Google, in altri servizi di Google e nei siti affiliati al programma AdSense. Ciò significa che basta iscriversi al programma AdSense per inserire un semplice codice nel proprio sito web ed iniziare a guadagnare.

La pubblicità di Google oltre ad essere la più importante forma pubblicitaria di Internet si basa su una tecnologia intelligente in grado di fornire risultati pertinenti ad ogni singolo utente della rete. Voglio spiegare meglio questo concetto facendo un esempio pratico e concreto:

1) Pippo è un inserzionista che vende Auto
2) Pluto è un inserzionista che vende Computer

Maria cerca su Google informazioni riguardanti ''auto'' e quindi tutti gli annunci che vedrà, essendosi interessata alle auto, saranno pertinenti alle auto (auto nuove, auto usate, ect...).

Contemporaneamente Giuseppe cerca con Google informazioni per acquistare un nuovo computer. In questo caso tutti gli annunci pubblicitari che verranno mostrati a Giuseppe saranno pertinenti alla parola ''computer''.

Nonostante quindi avvengano due ricerche nello stesso istante, Maria e Giuseppe vedranno solo le pubblicità pertinenti all'argomento ricercato e quindi su quello che gli interessa veramente.

Questo sistema, si può affermare senza dubbio, che è il sistema pubblicitario più evoluto della storia dell'intera pubblicità, perché:
L'Inserzionista propone i suoi prodotti SOLO a chi è realmente interessato, evitando così di spendere migliaia di euro, per fare arrivare il messaggio pubblicitario anche a chi non comprerà mai il suo prodotto perché non gli interessa.

Il Publisher espone gli annunci a tema sul suo sito e guadagna su ogni click generato dal suo sito o dalle visualizzazioni prodotte. Quindi se il sito di un Publisher parla di fiori verranno mostrati solo annunci relativi ai fiori.

L'Utente ha una maggiore scelta di informazioni, perché può approfondire gli argomenti che gli interessano ed eventualmente fare un acquisto su un prodotto di suo interesse.

Quindi è un sistema Win to Win, ovvero che porta ad ognuno i propri benefici ed in questo caso benefici personalizzati e strettamente collegati alle reali esigenze degli utenti.

Bello tutto ciò, vero?
Potrebbe sembrare un episodio di ''Star Trek'' o un episodio de ''Ai confini della realtà'' per chi si avvicina per la prima volta a questo genere di cose, ma non è una novità per chi conosce AdSense.
Ovviamente adesso ti stai chiedendo come poter partecipare al programma di Google Adsense. La prima cosa da fare è quella di avere un sito web, altrimenti dove li metti gli annunci, giusto?

Come aprire un sito web e inserire Google AdSense?
Per fare questo hai a disposizione diverse strade, alcune gratuite ed altre a pagamento. Quelle gratuite che conosco personalmente sono le seguenti (ma ce ne sono molte altre):

Blogger
==> https://www.blogger.com/
Blooger è una piattaforma di proprietà di Google che ti permette di creare un blog anche senza avere conoscenze in ambito informatico e successivamente potrai inserire gli annunci AdSense per iniziare a Guadagnare. Il tuo sito sarà del tipo tuonome.blogger.com

Altervista
==> http://it.altervista.org/
Altervista ti mette a disposizione tutti gli strumenti per aprire gratis un sito web o un blog e guadagnare con Google AdSense. In questo caso comunque una percentuale dei tuoi guadagni verrà trattenuta da Altervista perché giustamente ti mette a disposizione un'intera struttura senza chiederti nulla. Il tuo sito sarà del tipo tuonome.altervista.org

Netsons
==> http://www.netsons.com
Per la soluzione a pagamento ti consiglio Netsons che ti permette di crearti il tuo sito del tipo www.tuonome.it ed installare in automatico una piattaforma tra quelle disponibili (ad esempio un sito in Wordpress).
Quest'ultima soluzione è la più consigliata a lungo termine; quindi se pensi che il tuo hobby un giorno possa diventare una professione a tutti gli effetti, opta per questa soluzione.

Note dall'autore
Più in basso vedremo nello specifico come scegliere un dominio internet altamente redditizio e una nicchia con alti guadagni. Per ora voglio parlarne in modo generico per fornire le informazioni basilari.

Google AdSense - Quale argomento scegliere?

Ovviamente non hai nessun limite sulla scelta degli argomenti, purché siano legali e socialmente accettati. Alcune nicchie di mercato pagano di più, mentre altre nicchie pagano di meno. Questo è più che normale in qualsiasi mercato e la cosa è influenzata da diversi fattori, come ad esempio (tanto per citarne alcuni):

- Numero di inserzionisti che partecipano all'asta;
Il valore che intendono pagare per ogni singolo click;
- Altri fattori;

Quando l'inserzionista acquista la pubblicità su Google ADS (ex ADS) partecipa ad un'asta. Facciamo un esempio pratico. Supponiamo che Pippo voglia fare una pubblicità per la vendita di computer. La parola ''Computer'' è quella che attiverà l'annuncio nelle ricerche di Google e nei siti dei Publisher.
Se la parola ''Computer'' ha un elevato numero di concorrenti, ovvero di altre persone che voglio acquistare la parola ''Computer'', allora il prezzo salirà. Quindi se Pippo ha acquistato la parola ''Computer'' ed è disposto a pagare 1 euro per ogni click, allora se la stessa parola la voglio comprare anche io, dovrò pagare almeno 1,01 euro in modo tale che il mio annuncio venga mostrato prima di quello di Pippo, così quando gli utenti cliccano sull'annuncio verranno reindirizzati nel mio sito ad acquistare anziché in quello di Pippo.
Come avrai già capito quindi la scelta della nicchia principalmente dipende da quanta concorrenza c'è e da quanto ogni concorrente è disposto a pagare. Quindi tutte le nicchie che hanno questi 2 fattori sono altamente redditizie per un Publisher che espone i loro annunci nel proprio sito.

La scelta numero 1 quindi è quella di scegliere la giusta nicchia, ovvero dove c'è tanta concorrenza e gli inserzionisti sono disposti a pagare per essere tra i primi posti!

Un'altra soluzione per scegliere il giusto argomento è quello di scegliere un argomento che piace per davvero. Ad esempio puoi trasformare una tua passione in un blog e scrivere guide per insegnare agli altri che hanno la tua stessa passione per ''fare'' le cose meglio o più velocemente. Ad esempio, ''Come pescare più velocemente''.

Quale delle soluzioni è la migliore?
In termini di guadagni ovviamente ti suggerirei la prima soluzione, tuttavia la seconda è molto migliore, perchè quando scrivi su qualcosa che ti appassiona veramente sei fiero di insegnarla agli altri e la cosa ancora più bella e che scrivi senza fatica. Questo, per portare avanti un blog è davvero importante, perché la passione da sola fa superare muri e barriere ed inoltre ti permette di essere costante ed avere sempre delle novità, in quanto prima di tutto è un argomento che piace ed interessa principalmente a te e poi quindi diventa qualcosa da condividere anche con gli altri attraverso il tuo blog.
Poi se il tuo hobby rientra in una nicchia altamente redditizia allora è fatta. Ed infatti ecco migliore soluzione: La potenza della tua passione, unita ad un argomento altamente redditizio.Il successo in questo caso sarà garantito sia in termini economici, che in termini di soddisfazioni personali.

Contattami se vuoi aiuto per aprire il tuo blog, posso fornirti dei consigli validi prima di iniziare. Consigli che si basano sull'idea che hai e quindi non sono generalizzati, ma sono dedicati a te. Il mio sito personale è questo: www.sancetta.it

Il corso di Google AdSense GRATUITO più completo d'Italia

Google AdSense - Cosa si intende per click e come funziona?

Per Click si intende un'azione fatta da un utente su un sito per interagire con il sito stesso. In buona sostanza la breve pressione del tasto del mouse produce un click.
In Google AdSense questo valore, ovvero quanti utenti cliccano su una specifica unità pubblicitaria è uno dei valori più importanti, ma non è il più importante in assoluto. Grazie al totale dei click registrati da AdSense sarà possibile avere delle statistiche esatte e guadagnare una somma X a secondo del valore del click stesso.

Quanto può valere un click?
Difficile dirlo, da pochi centesimi a centinaia di euro fino a pochi anni fa.
Dipende da diversi fattori, uno per tutti:
Ad esempio il numero di concorrenti che c'è su uno specifico settore. Google AdSense assieme al fratello Google ADS (ex ADS) lavorano con un sistema basato all'asta. Questo ci fa capire che se in un settore c'è un elevato numero di concorrenza, il valore del click tende a salire, se la concorrenza è bassa o quasi nulla, il click tende a scendere di valore.
Ovviamente da questo semplice discorso ne deduciamo quindi, che per guadagnare di più occorre essere in un settore dove c'è molta concorrenza disposta a pagare bene per accaparrarsi il piatto ^_^

Google AdSense - Cosa si intende per impressions?

Facciamo finta di aver messo un cartellone pubblicitario lungo il tragitto di una strada molto affollata. Ci sono automobilisti che vedranno il nostro cartellone pubblicitario e altri che non lo vedranno.
Restando su questo esempio, possiamo quindi dire, che tutti quelli che lo vedranno saranno le nostre "impressions", ovvero il numero di persone che avrà realmente visto il cartellone pubblicitario. Nel nostro caso questi invece sono i banners pubblicitari di AdSense.
Quindi se dico che oggi il mio cartellone pubblicitario è stato visto mille volte, significa che mille persone hanno letto il mio messaggio. Nel caso di AdSense 1000 persone avranno visto il mio banner.
Il fatto che il mio banner sia stato visto da così tante persone, può generare un'azione su chi lo vede, che può decidere di:
- Ignorare l'annuncio
- Cliccarci sopra e completare l'azione, ad esempio acquistando il mio prodotto, scrivendo ad una newsletter, e così via...

Che ruolo giocano oggi le impressions in AdSense?
Il ruolo da protagonista. Hanno superato di gran lunga il sistema dei clicks. Se prima questi ultimi erano i dominatori assoluti nel programma AdSense, oggi AdSense si è evoluto e le impressions hanno superato di molto i clicks.

Perché ciò è accaduto?
Di questo ne parleremo nelle prossime lezioni, ma una cosa la possiamo dire fin da subito: Quando AdSense nacque era lo strumento ideale per i piccoli imprenditori che volevano investire su internet e per i piccoli siti che volevano guadagnare. Il sistema a click funzionava da Dio ed erano tutti felici e contenti.
Poi Google acquistò altre reti pubblicitarie ed entrarono in gioco i grossi brand che pagano ad impressions. Molto spesso non gli interessa neanche vendere i loro prodotti, ma semplicemente rafforzare il brand.
Ed ecco spiegato anche perché nella nuova politica di AdSense per diventare Publisher ci vogliono numeri, cosa che prima era poco rilevante.
Quindi la realtà oggi è la seguente:
Poche visite = Poche impressions = Pochi guadagni

E non è tutto. Infatti nelle prossime lezioni tutto ciò lo vedremo in pratica e fortunatamente vedremo anche quali soluzioni adottare per risolvere il problema, perché parliamoci chiaro: Se aspetti i clicks per guadagnare, oramai con Adsense sei fuori strada ^_^

Google AdSense - Che cos'è il CPC?

CPC o Costo per Click. E' l'indicatore che ti dice a quanto ammonta il valore di un click. In buona sostanza ti dice quanto guadagni per ogni click che viene generato dai tuoi annunci. Bello no?
Il CPC viene calcolato dividendo la stima entrate per il numero di clic ricevuti.
Facciamo un esempio pratico
Pippo oggi sta accumulando entrate per 1000 euro e ha ricevuto 500 clicks.
CPC = 1000 / 500 = 2 euro
Si può aumentare in qualche modo questo valore?
Domanda intelligente ^_^
Se lo aumenti ci sarà un effetto a catena. Con l'aumentare del valore di un click aumentano anche i guadagni, ma attento, l'effetto può essere anche contrario, ovvero quello che i clicks prendano un valore di pochi centesimi.
La prima cosa da fare per aumentare il CPC è quella di posizionare i banner in modo naturale sul proprio sito.

Mi spiego meglio: Molti pensano che mettere gli annunci in posizioni aggressive, in qualche modo costringa l'utente a cliccare e quindi si guadagna di più. Nulla di più sbagliato!

Pippo nel suo sito utilizza gli annunci AdSense in modo aggressivo ed essi sono posizionati in modo tale da generare click invalidi. Il risultato sarà che il CPC crollerà in pochissimo tempo e quindi guadagnerà meno di quando gli venne in mente questa brillante idea ^_^

Il Perché succede è subito spiegato. Attraverso un sistema di controllo AdSense è in grado di stabilire quanti click si sono trasformati in azione. Ad esempio 10 click provenienti dal sito di Pippo non hanno convertito nulla (niente vendite, niente azioni, niente di niente sul sito dell'inserzionista) , ed il ROI è rimasto al zero percento. Questo di fatto farà crollare il CPC di botto, ad esempio portandolo a 0,01 centesimi :)
E' importante quindi posizionare gli annunci in modo non aggressivo e fargli fare il loro naturale lavoro, senza forzature. Più i click del tuo sito porteranno benefici VERI ai tuoi inserzionisti e più aumenterà il valore dei clicks e quindi dei tuoi guadagni. Se lavori bene perché non devi guadagnare di più? Giusto?
In questo argomento abbiamo parlato di Smart Pricing e di Roi. Saranno comunque argomenti che verranno trattati nello specifico nelle lezioni più in avanti.
Oggi siamo andati molto più in là di quello che doveva essere solo lo spiegare il CPC.

Google AdSense - Che cosa sono le entrate stimate?

Le entrate stimate in Google AdSense possono non corrispondere a quelle effettive.
Questo succede perché le entrate sono divise in:
- Entrate Stimate Giornaliere/Mensili
- Entrate Effettive
Le entrate stimate sono delle proiezioni, ovvero sono una stima fatta su quelle che potranno essere le entrate effettive. Infatti durante la giornata lavorativa di un Publisher, avvengono molto controlli e quindi le entrate stimate possono subire delle variazioni.

Alla fine del mese, prima che AdSense emetta un pagamento a favore di un Publiser avviene un ulteriore controllo, dopo di ciò, se tutto è regolare, AdSense trasforma quelle che sono le Entrate Stimate in Entrate Effettive o per gli amici Entrate Definitive. Quest'ultime saranno quelle che il Publisher si verrà accreditate sul proprio conto corrente.

Google Adsense - Google Publisher Toolbar e App per Android e iOS

La Toolbar si chiamava Google Publisher Toolbar e serviva per risalire a molte informazioni, comprese quelle che ci interessavano più da vicino per migliorare il rendimento di AdSense.
La Toolbar era un'estensione per Google Chrome, ma non è più disponibile.

Anche le applicazioni relative ad Android e iOS sono state rimosse.Oppure con Google Chrome seguire questo link:

E' disponibile solo il sito ufficiale di AdSense dal quale si può accedere da qualsiasi browser e da qualsiasi dispositivo mobile.

Google AdSense - Annunci Illustrati VS Annunci Testuali

Per aumentare i guadagni con AdSense sicuramente la cosa da fare è quella di aumentare l'RPM. Dell'RPM ne parleremo in una lezione dedicata, ma adesso occupiamoci dei guadagni ^_^ anche non conoscendo ancora i segreti dell'RMP.
Il miglior modo di monetizzare con Google AdSense è quello di avere unità che siano sia testuali che illustrati. Questo permetterà di raggiungere un vasto numero di inserzionisti, siano essi Inserzionisti che investono in
Annunci Testuali, che in Annunci Illustrati .
Gli effetti sull'account non saranno immediati, ovvero non inizierete a guadagnare subito di più, ma a medio e lungo termine risulta essere la soluzione migliore, perché in questo modo si partecipa a più aste, quindi c'è più concorrenza e gli spazi dei siti diventano per la legge del mercato, molto più cari. La conseguenza è un impennamento dell'RPM.
Ovvio che per optare per questa soluzione occorre che il vostro sito generi molte impressions. Un buon punto di partenza è di 3000 impressions giornaliere, ma l'ideale ovviamente sarebbe 30.000 impressions. A questi regimi l'account andrà che è un amore.

Google AdSense - Canali Personalizzati

Creare un canale personalizzato è molto utile per avere delle statistiche precise su ogni singolo sito. Quando creiamo un Canale Personalizzato oltre a specificare la posizione dell'annuncio associato al Canale Personalizzato, dobbiamo riempire i vari campi, ma vediamo il tutto in modo pratico.

Creiamo un canale personalizzato
Clicchiamo sulla casella [X] Mostra questo canale personalizzato agli inserzionisti come posizionamento disponibile per il target.

Nome esterno
Il nome viene mostrato agli inserzionisti e quindi deve essere un nome che subito richiami l'attenzione degli inserzionisti.

Gli annunci vengono pubblicati su...
Specificare dove verranno posizionati, ad esemio negli articoli, in un Blog, in un Forum, ect...

Posizionamento
Specificare dove verrà inserita l'unità pubblicitaria associata a questo canale. In più posizioni, se il canale personalizzato raggruppa un'insieme di unità pubblicitarie, oppure se si tratta di una sola singola unità pubblicitaria, specificare la posizione, quindi in alto, in basso, a destra, a sinistra, in alto a destra, in alto a sinistra, ect...

Descrizione
E' l'elemento più importante per attrarre gli inserzionisti. Occorre una descrizione breve, ma efficace. Ad esempio:
''Il nostro sito si occupa di giochi online ed è il luogo ideale per pubblicizzarsi e farsi conoscere''. Oppure ''Il nostro sito dal 2001 offre servizi di consulenza a privati e aziende. Sul nostro sito le conversioni sono molto alte.''

Lingua del sito
Infine specificare la lingua del sito. Anche questo è importante perché in questo modo è possibile attrarre inserzionisti sia italiani che stranieri. Utile se ad esempio si ha un sito multilingua. Si possono creare canali specifici ad ogni nazione.

Google AdSense - Bloccare gli Url degli Inserzionisti

E' possibile bloccare uno o più inserzionisti dai propri annunci. Ciò significa che gli inserzionisti bloccati non verranno visualizzati nei propri annunci. Bloccare un inserzionista tuttavia è un'operazione molto pericolosa, in quanto si potrebbe bloccare un inserzionista che era quello che invece aveva investito parecchi soldi sul nostro sito. La conseguenza?

Semplice, perdita di soldi!!!

Ecco perché questo è uno strumento utile, ma anche molto molto pericoloso, perché si rischia di perdere davvero molti soldi.

Per accedere a tale funzione:
Account AdSense > Consenti e Blocca annunci > Url Inserzionisti
Qui si potranno inserire gli url degli annunci da bloccare. Esempio:

http: // www url inserzionista 1
http: // www url inserzionista 2
http: // www url inserzionista 3

Come recuperare l'Url dell'Inserzionista
Da regolamento di Google AdSense, non è possibile cliccare sugli annunci degli inserzionisti per ricavare l'url. Questo metodo è fuori regolamento, ma vediamo gli altri metodi.

Metodo 1
Vicino a link Url Inserzionisti c'è il link verifica annunci. Basterà cliccare su tale link per vedere tutti gli inserzionisti che stanno investendo sul nostro sito. Se si passa il puntatore del mouse sopra ad un annuncio, questo viene allargato ed è possibile notare un tasto in basso a sinistra (Blocca) con cui è possibile bloccare un inserzionista.

Metodo 2
Cliccare sull'annuncio con il tasto destro del mouse e copiare il link. Aprire un semplice editor di testo e trovare il testo che inizia con http. Generalmente tale testo si trova alla fine dell'intera stringa incollata nell'editor.

Conclusioni
Conviene bloccare un annuncio AdSense, oppure no?
In linea di massima la risposta è No. Quando si blocca un annuncio si possono perdere molti soldi. Anche quando un inserzionista ad esempio sta investendo pochi soldi nel vostro sito. Probabilmente sta investendo poco e si sta riorganizzando per una nuova campagna pubblicitaria che potrebbe farvi guadagnare molti soldi dopo.

Google AdSense - Suggerimenti per migliorare il tuo sito o il tuo blog

Suggerimenti che possono aiutarti a migliorare il tuo sito o il tuo blog

Hai aperto un sito web o un blog perché vuoi guadagnare?
Non c'è nulla di sbagliato in questo, anzi, ma ci sono delle cose importanti da capire.
Una di queste è quella di sfatare un falso mito, ovvero "Apro un sito è faccio un sacco di soldi".
Tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare e nel caso di Google AdSense un oceano ^_^ visto che si trova dall'altro lato del mondo :)

Aprire un sito oramai significa essere imprenditori, capitani di una piccola media impresa, che come tale ha tutti i suoi vantaggi e tutti i suoi svantaggi. Se gestire un sito ormai è come essere imprenditori, se ne deduce, che in fondo quello che bisogna fare è comportarsi da imprenditori.

Un imprenditore non è colui che ride quando la sua impresa va bene e che dà la colpa agli altri quando la sua impresa va male. Un imprenditore è colui che semina e raccogli i frutti. Se sono frutti buoni tanto meglio, se sono frutti meno buoni, avrà imparato come "non seminare più" in quel modo. Dall'esperienza ne trae i futuri successi.

Un giornalista un giorno disse, maliziosamente a Edison, durante un'intervista: << Cosa si prova a fallire 1000 volte di seguito senza riuscire ancora a far funzionare una lampadina >>,
<< Ed è qui che ti sbagli >>, disse Edison e aggiunse : << Ho solo trovato 1000 diversi modi su come fare a non farla funzionare :) >>.

Ok, ma tutto questo cosa c'entra con un sito web?
Nulla e tanto al tempo stesso.

Per gestire un sito e guadagnare, bisogna provare, testare, sbagliare e imparare. Ma cosa più importante, bisogna trovare le forze di rialzarsi dal ring, anche per fare ancora un solo incontro e poi per un altro ancora, senza perdere mai la fede in sé stessi.

Vuoi sapere cosa c'entra tutto questo con un sito?

Ebbene te lo dico. Il vero imprenditore non pensa a come può fare soldi, ma pensa a come dare valore alle persone attraverso quello che lui produce. Così è anche gestire un sito. Non pensare a quanti soldi ci puoi fare, ma al valore che puoi dare agli altri attraverso quello che scrivi.

Questo è il primo passo per migliorare il tuo sito!

Quando smetterai di preoccuparti dei guadagni, quando trasformerai questa professione in un hobby e quando sarai disposto a dare agli altri, allora e solo allora, tutto ciò ti tornerà in modo positivo. Ci sarà sempre il pericolo che la cosa non abbia funzionato, ma non preoccuparti più di tanto, non hai fallito, perché hai dato comunque valore e chissà quanta gente avrai fatto felice!

Probabilmente avrai il portafoglio vuoto, ma la coscienza pulita, è quella vale più di tutto l'oro del mondo, perché troverai sempre qualcuno pronto a tenderti la mano per migliorare la tua vita.

Quindi questo è il primo trucco:
- Dai valore agli altri e fallo nel modo migliore. Il resto verrà da sé.

Google AdSense - Click invalidi

Come è quando si generano click invalidi?
Tutto sta nella posizione e nei colori che si usano quando si posizionano gli annunci. Alcuni esempi tratti dal regolamento di Google AdSense, sono i seguenti:


Come si può notare in queste immagini, sia sopra che sotto in corrispondenza degli annunci vengono inseriti dei link del sito. Ovviamente questo offuscamento dei propri links con quelli di Google AdSense può farvi bannare l'account e può portare l'RPM all'osso, senza guadagnare completamente nulla!

Un altro comportamento non corretto è quello in cui gli annunci vengono inseriti vicino ad immagini. Anche in questo caso l'obiettivo da parte del Publisher è quello di far cliccare i propri utenti sui link pubblicitari di Google, ma il risultato è l'opposto, l'RPM si azzera.
Di posizionamenti ritenuti invalidi o bordeline ce ne sono parecchi, ma tutti hanno una cosa in comune, quella di ridurre l'RPM e quindi come conseguenza diretta, anche i guadagni.


Il consiglio è ovviamente quello di posizionare gli annunci in modo tale che:
- Si capisca che si tratti di annunci AdSense
- Non portino l'utente a fare click invalidi

Non bisogna pensare che più clicks corrispondono a più guadagni, perché ciò è falso. Chi lo pensa è in rotta di collisione tra il non guadagnare nulla e il farsi bannare per niente. D'altro canto la cosa può essere vera solo quando ci sono molti clicks validi e l'RPM si mantiene alto.

E' meglio avere un solo click al giorno nel proprio account con un RPM di 30 euro che avere 100 click con RPM di 0,01 euro ^_^
Nel primo caso si guadagneranno 30 euro, nel secondo una manciata di centesimi :)

Google Adsense - Come mostrare le unità nascoste o non attive

Quando si va su "I miei annunci" può capitare di non vedere alcune unità pubblicitarie create in precedenza. Ogni unità pubblicitaria infatti può essere nascosta anche di proposito, mentre le unità non attive vengono nascoste in automatico. Ad esempio quando una unità non viene più utilizzata nel proprio sito e non produce più impressions, dopo un periodo passa in modalità "Nascosta" e "Non attiva".

Tuttavia tale unità la si può ripristinare in qualsiasi momento, basterà semplicemente aggiungere il suo rispettivo codice nel proprio sito. Nel giro di qualche giorno sarà di nuovo attiva (anche se fin da subito produrrà impressions e click), ma probabilmente rimarrà nascosta.

Come rendere Visibile o Nascosta un'unità pubblicitaria
La prima cosa da fare se si vuole rendere visibile un'unità nascosta e quella di utilizzare lo strumento [+Filtri avanzati] il alto a destra nella sezione "I miei annunci".

In corrispondenza di Mostra cliccare su:

[X] Non attiva
[X] Nascosta

Verranno mostrate tutte le unità pubblicitarie.
Selezionare l'unità pubblicitaria che si vuole rendere visibile e poi premere su "Azioni" in alto. Verrà mostrato un menù con una serie di opzioni. Quella che ci interessa è "Mostra". Cliccare su di essa è l'unità ritornerà ad essere regolarmente visibile.

Ovviamente si può fare il processo inverso. Si sceglie un'unità qualsiasi (anche senza utilizzare i filtri avanzati) si seleziona, si clicca su "Azioni" e dal menù questa volta si sceglie "Nascondi".

Google AdSense - Aumentare i Guadagni con le Categorie Generali

Non tutti sanno che è possibile dare più spazio a determinate categorie nel proprio sito rispetto ad altre. Se ad esempio il proprio sito è un sito monotematico, allora questa opzione è davvero molto utile, perché i guadagni potrebbero aumentare notevolmente.

Questa è una funzione davvero poco conosciuta e poco utilizzata, quasi che nessuno gli dia importanza, ma invece è una delle opzioni più adatte per incrementare al meglio i propri guadagni. Per accedere a tale opzione, seguire questo percorso:

Account AdSense > Consenti e Blocca Annunci > Categorie Generali (poco più in basso)
Ecco le categorie che verranno mostrate:

- Abbigliamento
- Arti e intrattenimento
- Bellezza e cura della persona
- Casa e giardinaggio
- Commercio e industria
- Computer ed elettronica di consumo
- Famiglia e comunità
- Finanza
- Hobby e tempo libero
- Immobiliare
- Internet
- Lavoro e istruzione
- Notizie, media e pubblicazioni
- Prodotti alimentari
- Regali e occasioni
- Ristoranti e vita notturna
- Salute
- Sport e fitness
- Telefonia
- Veicoli

Cose meravigliose!!! ...
... Ogni categoria ti mostra il numero di impressions generate nel tuo sito negli ultimi 30 giorni e la percentuale delle entrate. Questi sono dati importantissimi e questa lezione è davvero un AdSense Senza Segreti, una vera chicca per intenderci.

Si ha la possibilità di autorizzare una categoria (con tutte le sottocategorie in essa contenute), oppure di bloccare tale categoria e non mostrare più nel proprio sito. Ovviamente questa funzione è dedicata soprattutto a quei siti che trattano un solo argomento.

Supponiamo che il tuo sito parli solo di Computer ed elettronica di consumo.

Che senso ha avere categorie come Salute e Benessere?

Quello che ci si guadagna è che si avranno solo annunci di Computer ed elettronica di consumo, le aste saranno quindi più alte e si guadagneranno più soldi. Ovviamente questa è una di quelle cose che va utilizzata con indice e pollice, bisogna infatti testare e provare. La notizia positiva è che se la cosa riesce i guadagni aumentano di molto, la cosa meno positiva è che i test come minimo devono durare 30 giorni.

Google AdSense - Come Aumentare i Guadagni con le Categorie Sensibili

Vediamo come Autorizzare o Bloccare le Categorie Sensibili. Prima abbiamo visto le categorie Generali e come esse possono essere utilizzate per aumentare i guadagni. Ora vedremo la stessa cosa con le categorie Sensibili. Il concetto è identico a quello delle categorie Generali, quindi non farò un'ulteriore spiegazione, essendo di fatto la stessa cosa delle precedenti.

Questa è una funzione che unita alle Categorie Generali, può portare ad un forte incremento delle entrate.

Per accedere a tale opzione, seguire questo percorso:

Account AdSense > Consenti e Blocca Annunci > Categorie Sensibili (accanto a Categorie Generali)

Ecco le categorie che verranno mostrate:

- Chirurgia estetica e modificazione corporale
- Farmaci e integratori
- File scaricabili e suonerie
- Incontri
- Ingenti guadagni in poco tempo
- Magia nera, astrologia ed esoterismo
- Perdita di peso
- Politica
- Religione
- Riferimenti al sesso e alla sessualità
- Salute sessuale e riproduttiva
- Videogiochi (casuali e online)

Nella lezione precedente avevamo visto un esempio di un sito monotematico che parlava di "Computer ed elettronica di consumo" e che quindi non aveva senso autorizzare anche le altre categorie, come ad esempio Salute e Benessere.
Riprendendo lo stesso esempio, posso quindi autorizzare in questo caso "File scaricabili e suonerie", e "Videogiochi". Apportando questa semplice modifica quindi, quello che avrò sarà questo:

Google AdSense, mostrerà nel mio sito annunci di Computer ed elettronica di consumo, con File scaricabili e suonerie e Videogiochi.

Più a tema di così non si può andare :)
Questo dimostra quanto sia importante avere un sito che tratti un solo argomento piuttosto che un sito multi tematico, in cui tale possibilità non sarebbe applicabile.

Google AdSense - Come vedere le reti pubblicitarie

Se vuoi vedere tutte le reti pubblicitarie in Google AdSense segui questo percorso:

Account AdSense > Consenti e Blocca Annunci > Reti Pubblicitarie

Grazie a questa pagina è possibile vedere tutte le reti pubblicitarie certificate da Google ed in caso Bloccare una particolare rete se non la si desidera sul proprio sito.

- Siti Consentiti, ovvero autorizzare la pubblicazione degli annunci nel proprio sito

A chi non è mai successo almeno una volta?
<< I tuoi annunci sono stati recentemente pubblicati su siti web che non hai autorizzato. Per evitare la perdita di entrate, accertati di autorizzare tutti i siti in cui pubblichi annunci. A tale scopo, accedi alle tue impostazioni account. >>

Che significa? E cosa fare?
Questo messaggio viene mostrato quando si utilizza la funzione siti consentiti ed un particolare sito ha mostrato i nostri annunci, ma non è stato inserito nella lista dei siti consentiti.

Ma che cos'è la funzione Siti Consentiti? Ovviamente questa è la domanda principale .

Siti Consentiti è una particolare funzione che permette di Autorizzare o meno la pubblicazione degli annunci in un determinato sito. Il perché è utile è subito spiegato. Supponiamo che "Mister Rubacchione" arrivi nel vostro sito e copia di sana pianta l'intera pagina del nostro sito e la incolli nel proprio. Se utilizzate la funzione siti consentiti, non solo direte a Google che non siete responsabili di quel sito, ma scoprirete anche che vi ha rubato i contenuti :)

Un'altra funzione potrebbe essere quella che di proposito "Mister Malignotto", copi il vostro codice AdSense e lo incolli in pagine web fuori regolamento con AdSense, ad esempio in pagine web porno.

Insomma, questa funzione vi tutela di parecchio il vostro account.
Come accedere a Tale funzione

Account AdSense > Consenti e Blocca Annunci > Gestisci (in alto a sinistra) > Accesso e Autorizzazioni (a sinistra)

Qui bisogna selezionare "Siti autorizzati alla pubblicazione degli annunci", e poi inserire i propri siti web. I siti inseriti in questa lista saranno gli unici ad essere autorizzati alla pubblicazione degli annunci.

Consenti la visualizzazione degli annunci per il mio account solo in determinati siti.

Siti autorizzati

- I siti che non autorizzi, ma nei quali inserisci il tuo codice degli annunci, pubblicheranno comunque annunci, ma non generano entrate.
- I siti che aggiungi al tuo elenco di siti autorizzati verranno aggiunti automaticamente anche al tuo elenco di Siti di proprietà.

Google AdSense - Proprietà e Pubblicazione degli annunci

Per proprietà intendiamo tutte quelle opzioni che possono personalizzare al meglio i propri annunci.

Come accedere a Tale funzione?
Account AdSense > Consenti e Blocca Annunci > Pubblicazione degli Annunci (A destra)

Che cosa è possibile fare?
Questa schermata ci mette a disposizione molte cose per personalizzare al meglio i nostri annunci. Per personalizzazione andiamo molto più in là rispetto al concetto del layout (colori, sfondo, testo, ect...).

In questa sezione troviamo le seguenti ed utili opzioni:

- Annunci basati sugli interessi
Se l'opzione è attiva verranno mostrati sui nostri siti annunci in base agli interessi dell'utente che sta navigando sul sito. Quindi non è strano che in un articolo dedicato ai computer, tale utente vedi annunci di viaggi, se i suoi interessi sono viaggi. Quindi fa tutto il contrario degli annunci basati sulla pertinenza.

- Annunci di terze parti
Se l'opzione è attiva verranno mostrati gli annunci delle rete certificate Google, altrimenti solo quelle di Google ADS (ex ADS).

- Annunci di social network
Se l'opzione è attiva verrà mostrata il tasto +1 negli annunci illustrati (questa opzione è obsoleta, serviva per Google+ oramai non più disponibile).

- Annunci di testo ottimizzati (non più disponibile)
Se l'opzione è attiva verranno mostrate le freccette negli annunci e dove presente, anche delle piccole immagini accanto al testo. Se questa opzione viene disabilitata verranno mostrati gli annunci stile 2006, ovvero proprio quelli che hanno reso Google AdSense quello che oggi è. Esempio: ,

Corso Google AdSense
Una mini lezione al giorno e impari
come guadagnare con Google AdSense.
www.ForumAdSense .com
Nella loro semplicità erano davvero bellissimi.

- Annunci display di dimensioni simili
Se l'opzione è attiva verranno mostrati annunci illustrati che si adattano alle dimensioni della propria unità pubblicitaria. Questa opzione nasce dall'esigenza di ottimizzare in meglio gli annunci illustrati, da quando è nata la funzione di personalizzare le dimensioni anche in base ai propri gusti. Quindi ad esempio, io potrei scegliere manualmente di creare un'unità di 450x100. Tale unità non esiste in quelle standard, ma si può creare in modo manuale. Ecco, probabilmente in questa unità, l'annuncio più vicino che verrà mostrato sarà il 468x60.
Ovviamente questo problema non si pone con gli annunci testuali.

- Annunci display ottimizzati
Se l'opzione è attiva verranno mostrati annunci illustrati interattivi. Ad esempio con il passaggio del mouse sopra l'annuncio si verifica un'azione, come espandere l'annuncio, tanto per dirne una.

- Annunci display animati
Se l'opzione è attiva verranno mostrati annunci animati, altrimenti solo annunci statici, ovvero senza nessun movimento.

- Annunci espandibili
Se l'opzione è attiva verranno mostrati annunci illustrati che si espandono dopo che l'utente ha fatto click. Quindi in quelli ottimizzati basta che il mouse ci passi sopra, in questi invece si deve fare click :)

Ovviamente il modo migliore per capire se sono performanti nel proprio sito è quello di provare.
Io ho provato mettendo gli annunci di testo stile 2006 (li ho voluti chiamare così) e senza la pubblicità basata sugli interessi. Nei miei siti non ha funzionato ^_^

Un'ultima cosa, ma fondamentale.
Ricordate di creare una pagina nel vostro sito che riguarda la legge sulla Privacy, ma questa è tutta un'altra storia che merita una lezione a parte.

Google AdSense - Verifica Annunci, Scorciatoie da Tastiera

La verifica dei propri annunci può essere fatta anche utilizzando la tastiera.

Come accedere a Tale funzione?
Account AdSense > Consenti e Blocca Annunci > Annunci (Centro Verifica Annunci) > Scorciatoie da tastiera (in basso per guardare tutte le funzioni)

Tramite la tastiera quindi, è possibile navigare sui vari annunci, rendendo di fatto alcune operazioni molto più veloci da fare con il mouse.
Ecco le varie combinazioni di tasti

- g + s = Vai ad Annunci pubblicati
- g + b = Vai ad Annunci bloccati
- g + p = Vai a Impostazioni
- Barra spaziatrice = Attiva/disattiva blocco
- a = Blocca/sblocca tutte le creatività
- / = Visualizza le opzioni di filtraggio
- Freccia destra = Vai a destra nel riquadro
- Freccia sinistra = Vai a sinistra nel riquadro
- Freccia su = Vai in alto nel riquadro
- Freccia giù = Vai in basso nel riquadro
- o = Entra in modalità di anteprima singola
- Esc = Esce dallo schermo intero o Esce dal campo di inserimento corrente

Scommetto che non li avevi mai notato!!!

Google AdSense - Centro Norme e schede dei punteggi

Sono una novità introdotta da Google AdSense nel 2014 per fornire alcune indicazioni utili ai propri Publishers sullo stato di "salute" degli annunci presenti nei propri siti. A detta di Google AdSense, le schede, che vanno da 1 a 5 punti, non sono tenuti in considerazione da AdSense per quanto concerne i guadagni, ma sono solo delle indicazioni per aiutare il Publisher nello svolgere al meglio il proprio lavoro di editore.

Ma c'è un ma...
Anche se AdSense non tiene conto di questi valori in modo diretto, indirettamente quello che accade è che i guadagni possono scendere.
In che senso? Semplice.

Se AdSense ci sta avvertendo attraverso tale schede che qualcosa non va (se ad esempio ci si trova ad avere un solo punto in una scheda) e non si interviene, prima o poi è inevitabile perdere dei soldi.

Un esempio per tutti
Se il vostro sito non è abbastanza veloce, quindi perde troppo tempo nel caricamento delle pagine, allora gli utenti non aspetteranno più di tanto per entrare. Semplicemente chiuderanno il sito e ne cercheranno qualche altro che tratta lo stesso argomento.

Questo significa semplicemente che il Publisher avrà comunque perso impressions e probabili clicks.

Quindi anche se AdSense non agisce in base al punteggio degli annunci, ma fornisce solo indicazioni, è cosa saggia scavare a fondo sulla questione e mettere il sito nel modo più performante possibile, altrimenti tutte le tecniche di ottimizzazione non valgono a niente.

Voglio dire, che senso ha utilizzare tutte le tecniche di ottimizzazione del mondo per poi avere un sito lento nel caricamento dove nessuno intende aspettare oltre i 7 secondi.

Google AdSense - Esportare i rapporti in CSV

Una funzione spesso sottovalutata è quella dell'esportazione dei dati in CSV.Per farlo basta accedere al proprio account AdSense > Rapporti sul rendimento > Esporta in CSV per Excel

Quello che viene esportato è quanto visto sullo schermo, quindi se ad esempio si è nel rapporto giornaliero sarà esportato quello, se si è in quello settimanale sarà esportato quello settimanale e così via.

Perché è utile esportare i dati in CSV?
Perché si possono creare rapporti personalizzati anche offline, tracciare un dato piuttosto che un altro, fare dei grafici in Excel, fare un confronto tra un periodo dell'anno corrente rispetto ad esempio all'anno precedente e così via.

Google AdSense - Rapporti su Piattaforma

Una funzione molto utile è quella dei rapporti per le varie piattaforme, sia esse fisse che mobili.

Per accedere a tale funzione seguire questo percorso:
Account AdSense > Rapporti sul rendimento > Piattaforme (a sinistra)

Perché è una funziona molto utile?
Ci sono a disposizione 3 voci, ovvero

- Desktop
- Tablet
- Dispositivi Mobili di fascia alta

Se richiediamo il rapporto degli ultimi 30 giorni tramite l'apposito strumento in alto a destra, potremo scoprire quali dispositivi usano i nostri utenti per navigare nei nostri siti.

Ad esempio potrebbe verificarsi che la maggior parte degli utenti provenga da dispositivi Desktop e pochissimi da quelli mobili. E' quindi ovvio a questo punto porsi la domanda:

Se non ci sono visite da parte dei dispositivi mobili è perché il mio sito non è ottimizzato per tale tecnologia?

Da qui in poi bisogna ricercare la causa: Oggi i dispositivi mobili sono molto più utilizzati di quanto si possa pensare e visto che è un mercato in piena espansione e quindi sarebbe un suicidio per il proprio sito non entrare a far parte di questo mercato e perdere così questa grande opportunità.

Consulenza AdSense

Voglio segnalarti inoltre anche una cosa veramente utile ed interessante, ovvero quella di una mia personale consulenza in AdSense, in quanto essendo un Product Expert di Google AdSense posso fornirti dei validi consigli per aumentare visite e guadagni al tuo sito web.

Questa è una cosa che faccio perché mi è stata richiesta da molte persone, così un giorno ho deciso di lanciare questo servizio. Un servizio che comunque metto a disposizione anche per aiutare gli altri. Ti consiglio di dare un'occhiata a questo indirizzo web:

Scopri Come Guadagnare di più con Google AdSense con una consulenza personalizzata
==> www.sancetta.it

Scusa la pubblicità, ma dato che è una cosa a cui credo profondamente, per me è importante tutto questo, perché sono convinto di poterti aiutare a migliorere i tuoi proditti con AdSense e quindi spero ovviamente di vederti presto nella lista delle persone che giornalmente chiedono una mia consulenza e spero tanto di poterti essere d'aiuto per aumentare i tuoi profitti. Qualora volessi farmi delle domande la mia email è rosario[AT]beliceweb.it

Oppure puoi trovarmi nel forum ufficiale di Google AdSense (nel forum sono Rosario76).
==> Google AdSense Forum Ufficiale in Italiano

Quanto si Può Guadagnare con Google AdSense?

La domanda che riceviamo spesso nel forum ufficiale di Google AdSense è la seguente:
Quanto si guadagna con Google AdSense?
E' una domanda che spesso ci viene fatta dai nuovi Publishers o da quelli che voglio iscriversi al programma Google Adsense per monetizzare con il loro sito.

La risposta a questa domanda spesso non è semplice ed ovvia per quanto si possa pensare, perché ovviamente in gioco ci sono molti fattori, ma nelle prossime righe cercheremo di dare una risposta che si avvicini il più possibile alla realtà.

La prima cosa in assoluto per guadagnare di più con Google Adsense è quella di trovare una giusta nicchia o un mercato redditizio e valido. Supponiamo di aver trovato un mercato in cui ci siano alti guadagni e nello stesso tempo un notevole numero di inserzionisti. A tale condizioni potremmo fare un calcolo abbastanza veloce, ovvero una stima che si avvicina comunque alla realtà (con un margine di errore del più o meno 20%).

97,50 Euro al giorno X 30 giorni = 2.925,00 Euro al mese!

E se la nicchia non è altamente redditizia?
Con le stesse identiche visite in una nicchia con un mercato non redditizio e con pochi inserzionisti, il risultato è più o meno:

3,00 al giorno X 30 giorni = 90,00 Euro al mese.

Da ciò se ne deduce chiaramente, che nonostante il numero di visite in entrambi i casi sia assolutamente lo stesso, le entrate sono completamente diverse.
Quindi un fattore importante è sicuramente far parte di un mercato redditizio e pieno di inserzionisti.
Ma come dicevamo all'inizio di questo articolo, non è l'unico fattore in gioco, anche se la nicchia è uno dei più importanti. Ci sono infatti molti altri fattori e ci sono siti che nonostante si trovino in una nicchia poco redditizia riescono a raggiungere, se non a superare, i dati esposti sopra e superare di gran lunga i 3.000 euro al mese.
Come ci sono anche siti con una nicchia davvero redditizia, con un grande e ricco mercato, con un numero elevatissimo di inserzionisti che non riescono a superare 10 euro al mese.

Perché ciò accade?
Perché la formula del guadagnare con AdSense è la seguente:

- Giusta nicchia;
- Giusto sito;
- Giusta strategia;
- Giusta conoscenza;
- Giusta motivazione;

Se uno degli elementi non funziona, allora non funziona l'intero meccanismo. Come in un'auto, basta solo un piccolissimo ingranaggio per compromettere il funzionamento del motore. Proprio per questo è importante affidarsi a persone specializzate e preparate in un settore ed evitare di leggere a destra e a sinistra guide su internet che molto spesso sono lontane dalla realtà e quindi non sono molto efficaci.

Google AdSense - Una Storia da Raccontare

Anno 2009, Martedì 22 dicembre.Rosario Sancetta (IO) per la prima volta in Italia ed in maniera del tutto inedita è entrato in diretta con uno dei Webinar speciali di Google AdSense. Vi porteremo in un viaggio alla scoperta di un Webinar molto speciale fatto di proposito da Google AdSense. Un Webinar visto da dietro le quinte. Perché Google li organizza? A chi sono destinati? Possono essere la soluzione per chi utilizza il sistema pubblicitario AdSense? Centinaia di migliaia sono i Publisher in tutto il mondo che si dedicano ad AdSense. Interi siti ne parlano, blog, giornali, e media in generale. Mettetevi comodi e seguite questo straordinario viaggio, unico ed originale, ma soprattutto inedito. Buona lettura!

I Webinar sono dei veri e propri corsi creati da Google e precisamente dal Team di Google AdSense per aiutare i Publisher ad aumentare le entrate con i propri siti web e blog.

Rigorosamente in Italiano, presentanti in maniera molto originale e sopratutto con molta voglia di fare, ma procediamo a ritroso per poi arrivare ai giorni nostri.

Rosario Sancetta, fondatore del portale BeliceWeb.it nato nel lontano 2001, è stato il primo Publisher della storia di Google AdSense Italia, a partecipare in diretta con le presentatrici del Webinar.

Ecco tutta la storia inedita!

Una telefonata improvvisa ed inaspettata

E' iniziato tutto così, da una telefonata da parte di Google AdSense verso le 14.30

<< Salve sono del Team di Google AdSense >>. Era Paola la presentatrice del Webinar, riconosciuta immediatamente, in quanto avevo frequentato tutti i corsi dei Webinar. Non riconoscere la sua voce per me sarebbe stato impossibile, la riconoscerei in mezzo ad altre 1000 voci. I Webinar li ho seguiti tutti sempre con interesse e ascolto attivo, quindi la sua voce per me è sempre stata una grandissima fonte di insegnamento.

Parliamo un poco, ci conosciamo meglio e poi mi dice che aveva intenzione insieme al suo team di creare un Webinar del tutto speciale, con la mia presenza. Ricordo che la prima cosa che gli dissi fu "Sì".

Senza riflettere, senza remora, senza rivolgermi per un solo attimo alla mia parte razionale, quanto meno per analizzare bene la proposta. Quel "sì" immediato, mi bloccò e pensai tra me "Ormai ho detto si, e non mi posso più tirare indietro" ;-)))

Non che la cosa non mi era piaciuta, anzi, per dire subito si, mi era piaciuta tantissimo. Ma quanto meno me la potevo tirare un pochetto ;-)))

A parte gli scherzi, non c'ho pensato minimamente. Si secco e si va avanti. L'accendiamo, è la risposta definitiva.

I giorni successivi
Nei giorni successivi ci sentimmo ancora e Paola mi teneva costantemente aggiornato sui progress del Webinar in preparazione. Poi mi inviò il programma per email, così io potevo prepararmi a dare le risposte e non improvvisare il tutto.

Il realtà, in pratica non fu affatto così, o meglio, sapevo tutti i passi del Webinar, ma di tutto quello che avevo preparato personalmente, non lo lessi. alla fine improvvisai il tutto. L'emozione era talmente forte che non riuscivo a leggere, quindi non rimaneva che improvvisare.

Il giorno del Webinar di AdSense
Finalmente ci siamo. E' il 15 dicembre 2009 sono le ore 18.15, il Webinar inizia tra 15 minuti, ma preferisco collegarmi prima. Già sul forum ufficiale di Google AdSense si avviano le scommesse in un post creato da Yuri. - Per me è Rosario il Publisher con le presentatrici -. A lui si uniscono gli altri membri del forum. Innox. Gam, Cestino e BlackBaron. Ma non hanno nemmeno il tempo di finire che arriva la conferma ufficiale da parte di Maupiti che apre un' altra discussione con il titolo "C'è Rosario!!!". E' ufficiale ormai, è una certezza e scoprono che in realtà sono proprio io al Webinar !!!

Il Webinar di AdSense
Finalmente è partito. Ci siamo. Dopo le presentazioni, in fatidico momento. Quello che aspettavo da giorni e che nello stesso tempo, volevo che non arrivasse mai ;-)))

L'emozione tocca i picchi massimi, come poche volte mi era successo in questi due ultimi anni. Tocca a me. Iniziale burrascoso, incasinato ;-))) ma tutto sommato genuino. Il Webinar procede con la presentazione e con i miei interventi su quasi tutte le slide. Una presentazione ben fatta ed organizzata. Poi alla fine la pausa per passare alla sezione delle domande e risposte.

Sul Webinar avevo le idee delle prossime Slide, ma comunque anche se avevo scritto quello che dovevo dire per ogni intervento, feci tutto improvvisando. Ora era pure peggio, perché le domande venivano poste da altri Publisher quindi la cosa era molto più difficile. Serena iniziò ad esporre le prime domande, fu il momento in cui mi dissi : "Ros, o fai di tutto per dare il massimo o fai di tutto per non dare niente". Le cose fatte a metà non funzionano. Così mi impegni profondamente nel cercare di dare le risposte più precise possibili e tutto sommato anche questa sezione andò bene.

Calcola che il tutto viene fatto in diretta ed in tempo reale, quindi quello che si dice è quello che resta nella presentazione. Questa cosa mette molta ansia. Anche quel colpetto di tosse viene registrato. E' tutto originale! Non ci sono ciak che fermano la scena per rifarla meglio !!!

Quando il Webinar finì, sul Forum ne parlarono bene. Quindi tutto sommato è stata una bellissima esperienza e comunque in un modo o nell'altro, quello che è stato fatto è stato fatto. Non si può cambiare e non si può tornare indietro.

Il dietro le quinte del Webinar di AdSense
Non hai idea di quanto lavoro ci sia dietro un Webinar. Preparare gli Screenshot, fare le slides, creare gli argomenti e poi impostarli. Preparare tutto questo richiede una fatica enorme ed un lavoro veramente fatto con tanti sacrifici. Non è per niente facile preparare il tutto, cercare le immagini che accompagnano gli argomenti proposti e nello stesso tempo spiegare con un linguaggio che possa essere alla portata di tutti.

Google AdSense fa degli sforzi immensi per preparare tutto questo!

Paola spiega il tutto, mentre Serena raccoglie e risponde alle domande in tempo reale e poi interviene in una sezione apposita alla fine del Webinar e dietro ci sono altre persone che controllano la parte tecnica del Webinar, come l'interfaccia, la qualità audio e altre cose tecniche, affinché tutto proceda per il meglio. Un altro componente del Team si chiamava Jannifer.

La loro voglia di fare era ai massimi livelli, come del resto il loro grado di professionalità. Per preparare tutto questo, ora che ho visto le varie fasi, vi garantisco che richiede tempo, fatica e tantissima voglia di fare.

L'amore che dimostrano queste ragazze per Google, gli permette di fare tutto questo, di dare il meglio di loro, di tirare da dentro di loro nuove risorse e nuove energie, per condividere con tutti la propria conoscenza e questo penso, sia semplicemente meraviglioso!

Conclusioni
Fare un corso di AdSense come questo ti permetterà di entrare in contatto con altre persone, mettersi in gioco in prima persona acquisire nuove Conoscenza e nuove abilità.

E non dimenticare mai queste parole, quelle che mi trasmise Paola di Google AdSense:

<< Piccoli sforzi per grandi risultati!!! >>


Il corso di Google AdSense GRATUITO più Completo d'Italia

Nella prima parte di questo corso abbiamo parlato in generale di Google AdSense spiegando il suo funzionamento e il modo con cui è possibile aprire un sito per iniziare a guadagnare. Abbiamo parlato di nicchia e di come si può guadagnare con AdSense con una nicchia piuttosto che con un'altra.

In questa seconda parte invece scopriremo nel dettaglio:

- Come Trovare la nicchia più redditizia;
- Come Aprire un sito Web per Guadagnare veramente;
- Come scrivere articoli efficaci per guadagnare;
- Come portare Traffico al tuo sito web;

Ma senza perderci in chiacchiere iniziamo questo cammino insieme verso la strada del successo. Da adesso ti do' ufficialmente il benvenuto a Come Guadagnare con Google AdSense.

Google AdSense - Come Trovare la Nicchia più redditizia

Voglio iniziare il discorso della nicchia spiegandoti perchè è importantissimo trovare una nicchia redditizia per assicurarti il successo con AdSense. Non c'è miglior modo di spiegartelo con un esempio pratico e reale.

Supponiamo che ci siano 2 nicchie, la nicchia A e la nicchia B. La nicchia A ha inserzionisti che fanno un'offerta all'asta di 1 Euro, mentre nella nicchia B gli inserzionisti spendono anche 15 euro. Ora facciamo un calcolo veloce.

1 Euro a click è l'investimento massimo fatto dall'inserizionista per vendere i suoi prodotti. Ad 1 Euro quindi dobbiamo togliere il 35% che se li trattiene Google e quello che resta a noi è il 65%. Quindi per ogni click che riceverai sul tuo sito avrai guadagnato 65 centesimi. Se il tuo sito produrrà 10 click al giorno tu avrai guadagnato 6,50 Euro. Non male, perché sono comunque 195 euro al mese. Per iniziare è veramente ottimo, ma si può fare di meglio.

Adesso supponiamo che il tuo sito si concentri sulla nicchia B dove dicevamo che l'offerta all'asta era di 15 euro. 15 x 65% = 9,75 a click. Se il tuo sito produrrà 10 click al giorno tu avrai guadagnato 97,50 Euro ovvero 15 volte di più con lo stesso identico sforzo.

Perché per fare 10 click sia a 6,50 che a 9,75 richiede lo stesso sforzo, ma il tuo guadagno è completamente diverso, in quanto, nel primo caso è di 195,00 euro al mese, mentre nel secondo caso è di 2.925,00 Euro al mese! Spero di aver reso l'idea perché la nicchia è il fattore più importante per guadagnare con Google AdSense.

Quindi capito questo concetto possiamo andare alla ricerca della nicchia. Ora dimenticati tutto quello che hai letto prima e dedicati solo ad imparare quanto sto per dirti nelle prossime righe. Dimentica anche quello che ti ho detto nella prima parte di questo corso, perché è importante che tu trovi una nicchia redditizia. Nella scelta della nicchia potranno verificarsi 2 cose.

1. La prima è che il tuo hobby coincida perfettamente con una nicchia altamente redditizia. Questa è la prima cosa che può verificarsi e sinceramente è anche la più bella. In questo caso potrai scrivere guide ed aiutare gli altri senza alcun problema.

2. La seconda cosa che può verificarsi è quella che il tuo hobby non coincida con una nicchia redditizia e qui mi dispiace, in questo secondo caso c'è da lavorare seriamente. Perché l'unica cosa che importa per davvero è la nicchia giusta, quindi tutto il resto non ha senso. Se non coincide non significa che non puoi scrivere lo stesso per quella nicchia, ma significa soltanto che dovrai sforzarti di più.
Prima dovrai imparare e poi potrai insegnare.

Non devi comunque affrontare la cosa di petto, non vai a fare un lavoro manuale che è pesante, anche se questo lavoro può farti stancare mentalmente ti permetterà di crearti una rendita e di continuare ad averla, per ogni mese dopo, il sacrificio iniziale. Ovviamente il rischio c'è sempre, perché ad esempio la nicchia che hai scelto oggi come redditizia potrebbe non esserlo più domani. A me è successo anni fa, ma se uno si fa tutto queste paranoie con i SE e con i MA, allora è meglio che sta coricato e non si alzi la mattina. Anche l'azienda per cui lavori può chiudere, quindi alla fine fa tutto parte di un sistema molto più grande e fuori controllo, motivo valido per cui conviene non pensarci e neanche fermarsi a perderci tempo. Bene. E' giunta l'ora di scegliere la GIUSTA NICCHIA.

Google AdSense Come Scegliere la Nicchia Redditizia?

Quando il motore di ricerca Google fu fondato funzionava più o meno in questo modo: Se nel sito A che aveva scritto l'articolo su ''Bill Gates'' c'erano entrate 100.000 persone e nel sito B che parlava sempre di ''Bill Gates'' ce n'erano entrate 1.000, per Google quello più importante era sicuramente il sito A ed era quello che consigliava come sito più attendibile.

Cosa faceva in realtà Google (e cosa continua a fare)? Semplicemente segue la massa. Dove di sposta la gente si sposta Google. Questo significa anche un'altra cosa. Dove si sposta la massa si spostano i soldi. Se 1 milione di persone si spostano da una piazza all'altra, allora se vogliamo prendere l'occasione al volo anche noi dovremo spostarci velocemente.

Questo per dire che la scelta della nicchia in primo luogo deve essere fatta in base all'interesse mostrato dalle persone. Una nicchia quindi per essere redditizia per davvero, deve avere queste caratteristiche:

1.Deve essere cercata da parecchia gente;
2.Deve essere una nicchia che oltre a muovere le persone fa muovere anche un business;

Tutte le altre nicchie sono solo delle perdite di tempo, ovvero nicchie da meno di 200 euro al mese. Basta una sola nicchia redditizia per fare centro!

Google ADS

Il primo strumento che utilizzeremo è gratuito e lo mette a disposizione Google all'interno del programma ADS. ADS è la sorella maggiore di AdSense ed è dove gli inserzionisti creano i loro annunci. Quindi gli annuncu si creano in ADS e poi in AdSense si pubblicano. E come si dice in questi casi, ''bisogna prendere il toro per le corna'' :)

La tua prima missione è questa Registrati a Google ADS gratuitamente seguendo questo link:

==> https://ads.google.com/

Probabilmente ti verrà chiesto di inserire tutti i campi e la carta di credito. Non ti preoccupare, stiamo parlando di Google. Fino a quando non metti un annuncio online a pagamento non pagherai un centesimo. Se non ricordo male la procedura prevede anche la creazione di un annuncio. Crea un annuncio fittizio e poi rimuovilo. In questo modo avrai ADS in modo completo.

Google ADS - Strumenti di Pianificazione delle Parole Chiavi

Adesso vai in strumento e poi clicca su ''Strumenti di Pianificazione delle Parole Chiavi''. Questo è il primo strumento che utilizzeremo per creare la nostra nicchia redditizia. Facciamo subito un esempio:

Cerchiamo la parola ''caffè''. Clicca su ''Cerca nuove idee per le parole chiave e i gruppi di annunci'' e sotto scrivi caffè e scrivi più sotto targeting ''Italia''.

Ora clicca su ''Idee per le parole chiave'' per accedere alla seconda schermata che sarà quella che ci interesserà di più, perché in questa schermata vedremo cosa le persone cercano di più e la quotazione per ogni click. Per fare questo dobbiamo vedere prima di tutto quanto ricerche vengono effettuate ogni mese e su quale parola o frase. Clicca quindi su ''Media delle Ricerche Mensili'' per ordinare i dati dal più grande al più piccolo.


Come puoi notare la parola ''caffè'' in alto è ricercata circa 33.100 volte al mese. Come risultato non è propiro cattivo perchè 1.103,33 persone al giorno cercano la parola caffè. Tuttavia la concorrenza è bass (la concorrenza è intesa come inserzionisti). Di questo ce ne occuperemo dopo con un semplice trucco per capire se conviene investire su una determinata nicchia. Per ora concentriamoci sulla scelta della nicchia e solo dopo verificheremo se conviene lavorarci sopra. L'offerta consigliata è di 88 centesimi. Togliendo il 35% per Google quello che ci rimane è 0,57 ovvero 57 centesimi a click. Quindi i dati finali sono:

1.100 ricerche al giorno 0,57 a click.

Non so tu, ma io ci rinuncio. A queste condizioni dovrei portare tutte 1000 le persone sul mio sito ogni giorno per racimolare qualcosa, per cui non conviene nemmeno muoversi! Ok, non scoraggiamoci e cerchiamo un'altra nicchia, ad esempio ''vacanze''. Rifacciamo lo stesso identico procedimenti di prima ed ecco il risultato finale:


La prima idea che ci viene fornita stavolta ha senso. 368.000 persone cercano voli low cost. Quindi siamo in una nicchia molto ricercata, ma 84 centesimi sono davvero pochi. Quello che dobbiamo fare quindi è cliccare su Offerta consigliata per vedere a quanto ammonta l'offerta massima. Quindi dopo aver ordinato la tabella in base all'offerta, ecco il risultato:


L'offerta di ''Vacanze Studio Inglese'' è di 5,67 Euro e quindi ogni click generato dal nostro sito a queste condizioni ci farà guadagnare 3,68 Euro a click.

Segue ''Vacanze Studio'' fino a ''Vacanze Studio all'estero''. La parola Vacanze e le 4 parole di sotto saranno quelle che creeranno il nostro business online. La parola ''vacanze'', perché è ricercata oltre 22.000 volte al mese e le 4 frasi di sotto perché sono quelle più redditizie.

Questa è una scelta più valida rispetto a quella del caffè e se continuassimo ancora con le ricerche per altre nicchie, troveremmo scelte ancora più valide ed interessanti. A questo punto non ci resta che aprire un sito che si occupi di questa nicchia.

Google AdSense - Come Aprire un Sito Web per Guadagnare Veramente

Adesso possiamo ''quasi'' passare alla fase successiva, ma prima di tutto dobbiamo verificare se ci sono inserizionisti. Apri il tuo Browser è cerca esattamente questa frase con Google:

Vacanze Studio Inglese


Come puoi notare dall'immagine gli inserzionisti sono quanti i risultati organici, quindi qui c'è da fare soldi veramente. Registra un sito provando diverse combinazioni. Prova con:

www.Vacanze-Studio-Inglese.it
www.Vacanze-Studio-Inglese.com
www.Vacanze-Studio-Inglese.org
www.Vacanze-Studio-Inglese.eu
oppure
www.Vacanze-Studio-Estero.it
www.Vacanze-Studio-Estero.com
www.Vacanze-Studio-Estero.orgwww.Vacanze-Studio-Estero.eu

E' importante che le parole Vacanze e Studio siano presenti. A questo punto se tutto è andato a buon fine si può procedere all'acquisto del sito, ma non prima di aver verificato se il sito è funzionante, cioè che non sia stato bannato in precedenza da altri proprietari. Perché in questo caso non potresti inserire gli annunci di AdSense. Per verificare se un sito è stato bannato o meno basta visitare la seguente risorsa ed inserire il nome del sito.

Google AdSense Sandbox - Verificare se un sito è bannato
==> http://ctrlq.org/sandbox/

Inserisci il nome del sito che vuoi acquistare. Se compaiono gli annunci allora è ok, altrimenti non acquistarlo perché avresti solo problemi. Se è tutto OK, allora acquista un sito con spazio web PHP. Poi dal tuo pannello di controllo potrai installare Wordpress come blog, perché è facile da gestire. Per installare Wordpress segui la procedura guidata all'interno del Provider, in caso fatti aiutare da un amico o apri un ticket di assistenza.

Per le Paroli Chiavi del Title del sito Utilizza come Parole chiavi quelle del nome dominio che hai acquistato. Esempio:

Title: Vacanze Studio Estero - Il tuo portale di riferimento per le vacanze studio all'estero

In Description: Vacanze Studio Estero è il portale ideale per le vacanze all'estero, anche per chi vuole imparare l'inglese in vacanza.

Nelle Keywords del sito: vacanze studio inglese, vacanze studio estero, vacanze studio inghilterra, vacanze low cost, vacanze

Nota ''low cost'': è stata presa dalla prima ricerca che abbiamo fatto, perché 368,000 persone al mese ricercano questa parola. Tra poco scoprirai come utilizzarla al meglio. Ma per ora continuiamo con la creazione del blog.

Google AdSense - Seduci gli Inserzionisti

Adesso fatti un giro tra tutti gli inserzionisti. Quindi apri Google, scrivi nuovamente ''Vacanze Studio Inglese'' e clicca sul primo inserzionista. Vedi di cosa si occupa di preciso. Nel nostro esempio il primo inserzionista si occupa di ''Vacanze Studio All'Estero'' ed è proprio da qui che inzieremo. Scrivi il tuo primo articolo sulle ''Vacanze Studio All'Estero'' dopo aver visitato più siti possibili su questo argomento. Mi raccomando. L'articolo deve essere completo. Non devi tralasciare nulla. Deve essere una guida perfetta. Lunga, perfetta, utile e meritevole di essere in prima pagina su Google.

Scrivi ad Esempio un titolo accattivante. Fai in questo modo. Titolo: Vacanze Studio all'Estero - Tutto quello che Devi sapere per la tua vacanza ideale.

Sotto Titolo: Grazie ai nostri consigli andare all'estero per una vacanza studio sarà come uscire di casa a prendere un caffè al bar di sotto. Ecco tutti i consigli per chi deve andare all'estero per studio.

Inizia a scrivere il possibile e l'impossibile, affinchè sia una guida DAVVERO UTILE .

Dopo qualche giorno fa la stessa cosa con tutte le altre parole chiave messe nella keyword seguendo lo stesso ordine. Mi raccomando, sempre guide utili ed interessanti. Devono essere un punto di riferimento per chi vuole andare in vacanza all'estero.

Nel giro di una o due settimane finalmente il tuo Blog sarà pronto e nel giro di un mese inizierai a vedere sempre più visite mandate da Google. Ed è proprio a questo punto che non dovrai più fermarti. Inizia con il Low Cost. Quindi articoli di Vacanze Studio Low Cost, cosa vedere, dove mangiare, cosa visitare ad esempio in Inghilterra, chi chiamare in caso di problemi, etc... Questi articoli successivi potrai scriverli più lentamente. Ad esempio va bene anche uno solo a settimana. Nello stesso tempo potrai anche non farli più approfonditi come i precedenti. Tuttavia ti consiglio di controllare spesso lo strumento di ricerca di Google ADS ed ogni volta che vedrai che una parola chiave ha aumentato di valore, allora scrivi un nuovo articolo su quella parola chiave ed in questo caso cerca di essere sempre il più completo possibile. Per trovare sempre nuove idee continua con lo strumento di Google ADS. Ci sono ad esempio in tutto 800 frasi nella sezione ''Idee per le Parole Chiavi''.

Ok, nel tempo li puoi fare tutti 800, così da creare un mega portalone :) Inoltre Wordpress offre alcuni plugin utili per l'ottimizzazione SEO e un plugin per mettere in mostra gli articoli più letti nel tuo blog. Quelli più letti devono essere i primi 5 che hai creato nel tuo sito. Tutti gli altri articoli sono solo di contorno e servono per indicizzare meglio il tuo sito. Se non trovi un plugin che fa questo, alla fine di ogni articolo di quelli che avrai successivamente creato, scrivi SEMPRE a fine articolo:

Articoli Correlati - Metti i tuoi primi 5 articoli (quelli più redditizi).

Se seguirai alla lettera quanto imparato in questa parte del corso e continuerai a pubblicare un articolo ogni mese, nel giro di 6 mesi, se tutto è andato secondo i piani, inzierai a guadagnare in modo esponenziale.

Visto che comunque la cosa è ripetibile, nulla toglie che potresti dedicarti contemporaneamente anche ad altre nicchie, in questo modo avrai il pane assicurato per tanto tempo :) o comunque le possibilità di fare centro aumenteranno di conseguenza.


E siamo arrivati alla fine del corso, ma prima di lasciarti, voglio aiutarti ad aumentare le tue entrate con AdSense. Spero che questo costo ti aiuti ad incrementare le vendite o a metterti su una nuova rotta più redditizzia. In tutti i casi puoi sempre rivolgerti a me per una consulenza o una video consulenza. I miei servizi hanno prezzi relativamente bassi e ti aiuteranno per DAVVERO ad aumentare i guadagni con il tuo sito e AdSense. Fidati, ti conviene, perché metto tutta la mia esperienza e le mie conoscenze a tua completa disposizione.

Consulenza personalizzata
==> www.sancetta.it
www.teletec.it
www.pcguida.it



Questo corso e' stato scritto da Rosario Sancetta
(C)opyright - Tutti i Diritti sono Riservati